Views
11 months ago

Dicembre 2016

  • Text
  • Jaguar
  • Formula
  • Anni
  • Essere
  • Dopo
  • Strada
  • Gara
  • Auto
  • Ogni
  • Stagione
In questo numero torniamo ai massimi livelli di automobilismo, ma non in modo convenzionale, e così facendo diamo una spinta allo sviluppo dei propulsori elettrici. Presentiamo inoltre la nostra Jaguar I-PACE Concept, un nuovo rivoluzionario modello prenotabile adesso e pronto alla consegna nel 2018.

FORMULA MARKE E 36 THE

FORMULA MARKE E 36 THE JAGUAR

FORMULA E IMMAGINI: SPACESUIT, LAT TEAM PER TEAM I PILOTI PANASONIC JAGUAR RACING Adam Carroll (26/10/82) Nato in Irlanda del Nord, Adam Carroll, 34 anni, offre al team un enorme bagaglio di esperienza tra cui guide di prova per la F1 per BAR-Honda. Adam ha gareggiato anche nella Formula Indy e nel DTM, ha vinto niente meno che cinque gare nella GP2, serie cadetta e propedeutica alla Formula 1, e nel 2009 ha conquistato il primo posto nella A1 Grand Prix. Mitch Evans (24/6/94) Mitch Evans, 22 anni, è il pupillo del mitico pilota di F1 Mark Webber. In Nuova Zelanda, sua terra natale, mosse i primi passi nel karting alla tenera età di sei anni, vinse il Grand Prix della Nuova Zelanda a soli 16 anni e il titolo GP3 solo due anni dopo. Ha inoltre gareggiato e vinto nella GP2. ABT SCHAEFFLER AUDI SPORT Lucas di Grassi (11/8/84) Brasile Daniel Abt (3/12/92) Germania MS AMLIN ANDRETTI Robin Frijns (8/8/91) Paesi Bassi António Félix da Costa (31/8/91) Portogallo DS VIRGIN RACING Sam Bird (9/1/87) Regno Unito José Maria Lopéz( 26/4/83) Argentina FARADAY FUTURE DRAGON RACING Jérôme D’Ambrosia (27/12/85) Belgio Loïc Duval (12/6/82) Francia MAHINDRA RACING Nick Heidfeld (10/5/77) Germania Felix Rosenqvist (7/11/91) Svezia NEXTEV NIO Nelson Piquet Jr ( 25/7/85) Brasile Oliver Turvey (1/4/87) Regno Unito RENAULT E.DAMS Nico Prost (18/8/81) Francia Sébastien Buemi (31/10/88) Svizzera TECHEETAH Jean-Éric Vergne (25/04/1990) Francia Ma Qing Hua (25/12/87) Cina VENTURI Stéphane Sarrazin (2/11/75) Francia Maro Engel (27/8/85) Germania Mitch Evans (a sinistra), il giovane asso di casa Jaguar, ha già ricevuto un riscontro su #fanboost Questo progetto di collaborazione si è dimostrato stupefacente: con una potenza di 200 kW, che equivale a 270 CV, ed un peso inferiore a 900 kg, l’auto di Formula E è capace di raggiungere i 100 km/h in meno di tre secondi, proprio come le più estreme hypercar del mondo. Per far partire e funzionare il campionato nonché mantenere bassi i costi, durante la Stagione 1 tutti i 10 team hanno portato in pista esattamente la stessa autovettura. Da qui è nata l’immediata competitività della serie. Con la Stagione 2, la Formula E ha iniziato a diventare un campionato aperto nel quale alle case produttrici è stato permesso di sviluppare tutto ciò che si trova dietro la batteria: motore, cambio, inverter nonché sospensioni posteriori. Di ritorno a Pechino nel 2015 per la Stagione 2, spiccavano le raffinate autovetture Renault e.Dams con il loro aspetto audace, ma a dominare è stato Buemi che è diventato il primo pilota di Formula E a portare a casa il massimo dei punti conquistando la pole position, effettuando il giro più veloce e vincendo la gara. Sembrava che la tanto amata competitività nella Formula E fosse arrivata al capolino ma, sfortunatamente per Buemi, non è andata così. All’ultima gara a Londra otto mesi dopo, Buemi e il vecchio rivale Lucas di Grassi erano a pari punti. Si spensero le luci, ma, siccome entrambe le auto accellerarono per affrontare la terza curva, di Grassi frenò troppo tardi e andò a tamponare Buemi. Allora le cose si fecero assurde. Fino al lancio della prossima generazione, che nella Stagione 5 prevede l’uso di batterie a più lungo raggio, tutti i piloti dispongono di due auto e possono cambiarle a metà gara. In seguito all’incidente, sia Buemi che di Grassi sono stati in grado di tornare acciaccati nei rispettivi box e di salire sulla seconda auto. Nessuno di loro due è riuscito alla fine a vincere la gara con una sola auto e così il campionato è diventato una lotta contro il tempo: chi avrebbe realizzato il giro più veloce per accaparrarsi i due punti di bonus? Dopo un’attesa ai box per far sgomberare la pista, Buemi ha avuto la meglio, aggiudicandosi il titolo come pilota e come team. La Stagione 3 è stata inaugurata ad ottobre su una nuova pista ad Hong Kong; penso che il circuito sia situato in uno dei luoghi più sbalorditivi nella storia dell’automobilismo. Si snoda lungo il distretto Central Harbour e passa per importanti punti di riferimento della città come Central Star Ferry Pier e il Municipio. Dopo questa tappa ci aspetta Marrakech (vi ho detto che abbiamo visitato le città più cool del mondo). La Stagione 3 riprende a febbraio a Buenos Aires. Amo le gare e non vedo l’ora di tornare in pista ma non dimentichiamo la vera missione della Formula E che è quella di ridefinire l’immagine, sviluppare le tecnologie e diffondere l’uso delle automobili elettriche. È un dato di fatto: le auto elettriche sono il focus delle nuove tendenze automobilistiche e le vendite stanno crescendo esponenzialmente. Le vendite totali di prese elettriche a livello mondiale nei veicoli elettrici hanno superato gli 1,5 milioni a maggio 2016. Jaguar parlò chiaro quando annunciò il suo arrivo in questo settore affermando che il programma delle gare avrebbe dovuto guidare lo sviluppo delle sue auto elettriche da strada, ma credo che nessuno si aspettasse che succedesse tanto rapidamente. Tuttavia, l’annuncio del progetto I-PACE ha confermato ciò che tutti noi pensammo in quella spettacolare giornata a Pechino nel 2014: la Formula E ha non solo il potere di elettrizzare i suoi fan ma anche di modificare definitivamente la nostra opinione sulle autovetture. THE JAGUAR 37

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

In questo Nuovo numero di The Jaguar magazine, faremo un tour del Portogallo a bordo della rivoluzionaria Jaguar I-PACE e scopriremo come è nata questa irresistibile auto completamente elettrica, intervistando i principali protagonisti che hanno lavorato alla sua creazione. Resteremo sul tema dell’innovazione tecnologica dando un’occhiata ad una E-TYPE, classica nella forma ma innovativa nell’essenza, ed esploreremo gli ultimi trend dell’intelligenza artificiale e della smart home technology. Entreremo nel mondo delle grandi performance con un’intervista al pilota Nelson Piquet Jr. e alla star del tennis Johanna Konta, e ti porteremo sull’emozionante pista della Jaguar Ice Academy con dei passeggeri d’eccezione.

ARCHIVIO

Ottobre 2018
Novembre 2017
Luglio 2017
Dicembre 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.