Views
11 months ago

Luglio 2017

  • Text
  • Jaguar
  • Anni
  • Gara
  • Piloti
  • Essere
  • Guida
  • Nuova
  • Mondo
  • Vettura
  • Grande
In questo numero introduciamo uno dei nuovi arrivati in casa Jaguar con il lancio di E-PACE. Romain Grosjean, pilota di F1, rivela la sua passione per Jaguar mentre il team Panasonic Jaguar Racing fa luce sui preparativi alle gare. Ci cimentiamo inoltre con il velocissimo sport delle corse di droni e trascorriamo una giornata memorabile con XF Sportbrake.

NUOVE TECNOLOGIE Due

NUOVE TECNOLOGIE Due anni fa, all’approssimarsi dell’anno nuovo, Gary Kent, un manager di reti informatiche di 37 anni originario del Surrey, Inghilterra, prese una decisione: avrebbe trascorso venti ore cercando di fare qualcosa che non aveva mai fatto prima d’allora. Poco dopo un amico mostrò a Kent, che era un giocatore semiprofessionista di eSports e giocava a videogiochi per esorbitanti montepremi, un video su YouTube su una gara di droni in cui un gruppo di piloti guidava droni ronzanti. Ognuno di questi era illuminato con LED colorati identificativi e sfrecciava a velocità talmente alte da far sussultare le pupille. I piloti controllavano i loro droni tramite un visore per realtà virtuale che permette di osservare le azioni come se ci si trovasse nella cabina di pilotaggio del velivolo. Kent ordinò subito un drone grande quanto il palmo della sua mano, un cugino alla lontana delle massicce macchine utilizzate oggigiorno per un’ampia varietà di applicazioni, dalle produzioni di video professionali alla gestione delle colture, o dei droni che già ci consegnano pacchetti in alcuni paesi. “Mi sono appassionato subito”, mi confessa Kent. “Sapevo che era fatto per me”. Presto quelle venti ore diventarono una settimana, dopodiché diventò una cosa seria. Kent modernizzò il suo drone e iniziò a ritrovarsi tra gli alberi con alcuni compagni e piloti di gara in una radura deserta nella Swinley Forest a Bracknell, Inghilterra. Il pomeriggio, dopo che gli studenti dell’università presso la quale lavora andavano a casa, Kent si esercitava nella palestra deserta. Il talento di Kent per la percezione spaziale e i suoi tempi di reazione rapidi come un colpo di frusta, affinati durante i numerosi anni di gare ai videogiochi, hanno fatto di lui un pilota affermato. Non molto più tardi, firmò un contratto con un team professionistico e nell’arco di pochi mesi stava già pilotando il suo drone a una velocità di più di 150 km/h attraverso una salina in Romania in occasione del campionato Drones Champions League. Si parla di gare con i droni da più di cinque anni; è tuttavia negli ultimi dodici mesi che questo sport, da semplice hobby giocato nei parcheggi dei supermercati e nelle radure delle foreste, si è trasformato in un business da miliardi di dollari completo di team professionali, calendari di gare, redditizi contratti di sponsorizzazione, pacchetti di diritti televisivi e megastar emergenti come Kent. Una convergenza di innovazioni ha reso possibile tutto ciò. Una telecamera minuscola montata sul naso del drone permette al pilota di controllare il velivolo attraverso un visore per realtà virtuale. Gli sviluppi nella tecnologia delle batterie al litio hanno migliorato la velocità dei droni adatti alle gare professionali (la grandezza e la potenza della batteria attualmente determinano la classe di gara di un drone). In una gara di velocità di 400 metri, solitamente suddivisa in quattro o cinque giri nell’arco di due minuti, la velocità può superare i 200 km/h. Alcuni campionati offrono addirittura eventi dragster durante i quali tutta l’energia della batteria può essere spesa in una singola esplosione dilaniante. Un membro di NEXBLADES, il team di Kent, detiene l’attuale record: da 0 a 100 km/h in 1,2 secondi, più veloce diciamo di una F-Type SVR. Nel 2016, il gotha dei migliori piloti di droni al mondo si è riunito a Dubai per la gara inaugurale del World Drone Prix al quale hanno partecipato più di 150 team. Luke Bannister, FOTO: ANSGAR SOLLMANN, XBLADES MEDIA HOUSE Le gare di droni sono diventate un business importante con diversi campionati competitivi che attirano i piloti grazie ad enormi premi in denaro. Mentre questo sport continua a crescere, Luke Bannister (in alto a destra) e Gary Kent (in basso a destra), membri del team NEXBLADES, rientrano nella cerchia di quelli che desiderano rimanere al centro dell’attenzione 32 THE JAGUAR

DA SEMPLICE HOBBY, LE GARE DI DRONI SI SONO TRASFORMATE IN UN BUSINESS DA MILIARDI DI DOLLARI THE JAGUAR 33

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

In questo Nuovo numero di The Jaguar magazine, faremo un tour del Portogallo a bordo della rivoluzionaria Jaguar I-PACE e scopriremo come è nata questa irresistibile auto completamente elettrica, intervistando i principali protagonisti che hanno lavorato alla sua creazione. Resteremo sul tema dell’innovazione tecnologica dando un’occhiata ad una E-TYPE, classica nella forma ma innovativa nell’essenza, ed esploreremo gli ultimi trend dell’intelligenza artificiale e della smart home technology. Entreremo nel mondo delle grandi performance con un’intervista al pilota Nelson Piquet Jr. e alla star del tennis Johanna Konta, e ti porteremo sull’emozionante pista della Jaguar Ice Academy con dei passeggeri d’eccezione.

ARCHIVIO

Ottobre 2018
Novembre 2017
Luglio 2017
Dicembre 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.