Views
11 months ago

Luglio 2017

  • Text
  • Jaguar
  • Anni
  • Gara
  • Piloti
  • Essere
  • Guida
  • Nuova
  • Mondo
  • Vettura
  • Grande
In questo numero introduciamo uno dei nuovi arrivati in casa Jaguar con il lancio di E-PACE. Romain Grosjean, pilota di F1, rivela la sua passione per Jaguar mentre il team Panasonic Jaguar Racing fa luce sui preparativi alle gare. Ci cimentiamo inoltre con il velocissimo sport delle corse di droni e trascorriamo una giornata memorabile con XF Sportbrake.

PREPARAZIONE MENTALE

PREPARAZIONE MENTALE Quando finalmente arriva il sabato, si nota una differenza cruciale tra la Formula E e le altre serie di gare automobilistiche, a conferma di quanto sostiene Evans: “L’aspetto più impegnativo consiste nel fatto che abbiamo un solo giorno per fare tutto ciò che altre serie suddividono in due o tre giorni. La Formula E prevede due sessioni di prove libere, le qualifiche, la Superpole e la gara stessa in un’unica giornata. Ciò significa che il tutto si svolge molto velocemente, in una giornata veramente intensa. Oltre a questo, durante la settimana bisogna programmare gli appuntamenti con la stampa. Per questo motivo è necessario arrivare alla gara del sabato preparati al massimo a livello mentale”. Poi il ritmo del programma diventa incalzante e la giornata è scandita da intervalli di 10 o 15 minuti dal momento in cui il regime di parc fermé viene sospeso alle 6:30. In seguito ad un’ispezione del circuito ed un giro della safety car, finalmente i piloti Adam e Mitch entrano in pista per una sessione di allenamento di 45 minuti, seguita da un dettagliato rapporto. Le qualifiche avvengono poi in quattro gruppi tra le 12:00 e le 12:45. Il giro di lancio per la Superpole, un’altra innovazione della Formala E in cui i cinque piloti più veloci gareggiano per la pole position, si svolge tra le 12:45 e le 13:00. A questo punto, l’atmosfera è elettrizzante. Dal monitoraggio delle condizioni del tracciato e delle manovre degli avversari al controllo della comunicazione e del consumo d’energia: la gestione della strategia di gara richiede una mano salda ed una chiara visione d’insieme in qualsiasi istante FATTI E CIFRE STERZO Sistema di sterzo non assistito a pignone e cremagliera; il volante presenta un cruscotto incorporato. RUOTE E PNEUMATICI I-TYPE corre su quattro pneumatici Michelin da 18” costruiti su misura ed utilizzabili sia sul bagnato che sull’asciutto. Montati su cerchi in magnesio Braid Racing, i pneumatici anteriori presentano una larghezza massima di 260 mm, mentre quelli posteriori 305 mm. Il diametro massimo è di 650 mm per gli anteriori e 690 mm per quelli posteriori. FRENI I freni da corsa in carbonio di I-TYPE servono a due scopi poiché grazie alla rigenerazione ricaricano anche la batteria dell’autovettura attraverso la MGU sull’asse. 40 THE JAGUAR

FOTO: LAT PHOTOGRAPHY Nel giorno della gara, il team assiste al risultato della sua meticolosa preparazione. Nel momento in cui i motori si accendono, la cura per i dettagli aprirà la strada ai giusti risultati NEL CORSO DELLE STAGIONI 1 E 2, LE AUTOVETTURE DI FORMULA E ALIMENTATE A BATTERIA HANNO PERCORSO UNA DISTANZA COMBINATA DI 119.000 KM, PARI A TRE VOLTE LA CIRCONFERENZA DELLA TERRA O APPROSSIMATIVAMENTE UN TERZO DELLA DISTANZA DALLA LUNA PIÙ SLANCIO La gara di Città del Messico è stata la 25esima e un rapido sguardo ai tempi di qualifica conferma quanto questa serie stia diventando emozionante e agonistica. L’intensità e la miriade di fattori da monitorare sul percorso non appena le vetture hanno iniziato a gareggiare è ciò che caratterizza la serie, come afferma Coorey: “La gestione della strategia è molto impegnativa, ma trovo questo compito anche molto piacevole. Devo monitorare tutto accuratamente: orari, trasmissione TV, messaggi del direttore di gara, i nostri avversari, consumo di energia e ciò che resta di quest’ultima, temperatura della batteria. Oltre a tutto ciò, devo parlare con il pilota e decidere come utilizzare la nostra energia al meglio”. Ciononostante, la preparazione e il duro lavoro hanno dato i loro frutti, sia nei giri di qualifica che nella gara vera e propria: Carroll si è qualificato al 12° posto sulla griglia di partenza, con soli 0,841 secondi da Oliver Turvey in pole position. Mitch Evans è partito ad un solo centesimo di secondo dietro a lui. Alla fine, la corsa è stata il miglior risultato in assoluto per Jaguar: Evans è arrivato al quarto posto, a breve distanza dal vincitore Lucas di Grassi, e Carroll all’ottavo posto con pochi secondi di differenza. “Siamo entrati in un ottimo ritmo e ho corso ad ottimi livelli di energia e a forti velocità. Per il team il risultato a due cifre è grandioso”, afferma Evans. Il direttore di squadra James Barclay aggiunge: “Raggiungere questa posizione dopo solo quattro gare è di buon auspicio per il futuro. È un pieno di energia per il nostro nuovo team grazie al quale possiamo continuare il nostro lavoro e rappresenta una ricompensa per le innumerevoli ore che abbiamo investito”. E con ciò la giornata volge al termine, il team può prendere il suo equipaggiamento e far ritorno alla centrale di Oxfordshire, dove inizieranno subito i preparativi per la prossima gara della serie che si terrà a Monte Carlo. Per assistere a più azione, visitate il sito jaguarracing.com UNA BATTERIA DI FORMULA E CONTIENE 200 KG DI CELLE AGLI IONI DI LITIO. CIÒ EQUIVALE A 300 BATTERIE DI COMPUTER PORTATILI O 4.000 BATTERIE DI SMARTPHONE THE JAGUAR 41

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

In questo Nuovo numero di The Jaguar magazine, faremo un tour del Portogallo a bordo della rivoluzionaria Jaguar I-PACE e scopriremo come è nata questa irresistibile auto completamente elettrica, intervistando i principali protagonisti che hanno lavorato alla sua creazione. Resteremo sul tema dell’innovazione tecnologica dando un’occhiata ad una E-TYPE, classica nella forma ma innovativa nell’essenza, ed esploreremo gli ultimi trend dell’intelligenza artificiale e della smart home technology. Entreremo nel mondo delle grandi performance con un’intervista al pilota Nelson Piquet Jr. e alla star del tennis Johanna Konta, e ti porteremo sull’emozionante pista della Jaguar Ice Academy con dei passeggeri d’eccezione.

ARCHIVIO

Ottobre 2018
Novembre 2017
Luglio 2017
Dicembre 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.