Views
1 year ago

THE JAGUAR #05

  • Text
  • Jaguar
  • Vettura
  • Essere
  • Strada
  • Guida
  • Fatto
  • Anni
  • Mondo
  • Gare
  • Motore
Scopri un lato diverso di Eva Green | Il tuo prossimo taxi sarà una Jaguar I-PACE a guida autonoma? | Come si batte il record al Nürburgring Nordschleife | La prima serie al mondo di corse internazionali per auto elettriche in produzione | L’ultima special edition XE e XF: la 300 SPORT vista da vicino

IL MONDO DI DOMANI Su

IL MONDO DI DOMANI Su tutti i fronti, I-PACE sta raccogliendo consensi: il primo veicolo completamente elettrico di casa Jaguar è in testa alla rivoluzione elettrica. Jaguar ha battuto tutti i suoi maggiori rivali sul mercato con una vettura elettrica che sfrutta i punti di forza principali del marchio, ovvero design, prestazioni, guida e manovrabilità, convogliandoli in un nuovo ed entusiasmante formato a emissioni zero e promuovendo in generale l’immagine delle auto elettriche. Essendo un veicolo rivoluzionario che sfida le convenzioni, l’influsso di I-PACE è di ampia portata. Jaguar ha firmato un accordo per costruire congiuntamente e rifornire fino a 20.000 I-PACE con Waymo, il servizio autonomo di ride hailing con sede negli Stati Uniti, considerato una delle migliori startup della Silicon Valley. Come parte del potente gruppo Alphabet che comprende Google, Waymo è in pole position nel portare all’attenzione del pubblico i taxi a guida autonoma. Sta già sperimentando i suoi servizi in America, dove dispone di 600 volontari che si spostano con van a guida autonoma in alcune zone geolocalizzate di Phoenix, Arizona, e con una manciata di taxi completamente autonomi su strade pubbliche. Il lancio completo del servizio sul mercato americano è previsto per il 2020. John Krafcik, CEO di Waymo, spiega: “Quando abbiamo visto I-PACE, ci siamo resi conto che sarebbe stata una piattaforma eccezionale su cui integrare la nostra tecnologia. Una piattaforma intonsa con una potente batteria da 90 kWh. Un colpo di fulmine, una comunione di idee su come Jaguar e Waymo vedono il mondo”. Questa comune visione del mondo sarà la chiave del successo di questo progetto. A tal fine, gli ingegneri Jaguar stanno già lavorando in Waymo per garantire che la tecnologia a guida autonoma sia integrata sin dall’inizio completamente e in modo ottimale all’interno di I-PACE Waymo Jaguar. Ciò significa inoltre che Jaguar non costruirà semplicemente veicoli elettrici per un mercato nuovo, ma diventerà partner attivo in un progetto che potrà cambiare radicalmente il sistema della mobilità. Hanno Kirner, Executive Director – Corporate and Strategy di Jaguar, racconta: “Waymo era entusiasta del fatto che I-PACE Jaguar non fosse solo una concept car da fiera automobilistica. Abbiamo creato un veicolo elettrico altamente avanzato e loro hanno sviluppato il più avanzato sistema di guida autonoma. Ci troviamo davanti al primo robo-taxi autonomo del mondo”. Continua: “Integrare un sistema di guida autonoma in una vettura è un compito arduo, ma stiamo imparando molto entrambi. Non ci limiteremo a vendere un’auto, offriremo assistenza e faremo funzionare le vetture per Waymo. Anche sotto questo aspetto, è un punto di svolta. Siamo una casa produttrice e diventiamo operatori di un servizio di mobilità condiviso”. “CI TROVIAMO DAVANTI AL PRIMO ROBO-TAXI AUTONOMO DEL MONDO” OCCHI SULLA STRADA Sviluppata da grandi risorse intellettuali, la tecnologia che verrà montata su I-PACE Waymo Jaguar è in via di sviluppo, ma si avvale delle tecnologie di sensori e dell’intelligenza artificiale più avanzate. Alla sua base si trova LiDAR, un sistema intelligente di sensori e radar, gli “occhi della macchina”, in grado di rilevare pedoni, ciclisti, cantieri e molto altro, fino ad una distanza di tre campi di calcio, il tutto a 360°. “Siamo l’unica azienda in questo campo con ingegneri di hardware dedicati solo a questi sensori”, afferma Krafcik. “LiDAR, il radar, i sistemi di visione e il pacchetto di elaborazione elettronica sono progettati completamente da Waymo e gli ingegneri di hardware stanno lavorando fianco a fianco con quelli di software che, a loro volta, stanno scrivendo il codice per far muovere le vetture in tutto il mondo”. Continua: “La nostra tecnologia è stata sottoposta a ciò che riteniamo il test di guida più duro al mondo. Le nostre vetture hanno percorso autonomamente 8 milioni di chilometri di strada in 25 diverse città d’America, nonché 8 miliardi di chilometri in simulazioni e sono state sottoposte a 52 THE JAGUAR

20.000 test individuali nella città sperimentale di Waymo”. Il servizio sarà disponibile agli utenti con un’app per smartphone: chiamate un taxi, premete il tasto di avvio e accomodatevi sul sedile mentre il robo-taxi vi porterà sicuri a destinazione. Krafcik, laureato presso Stanford e MIT, lavorò nel settore automobilistico prima di essere incaricato da Google di portare avanti la visione di Waymo; ha fama di essere ambizioso e pensare molto rapidamente. Con Waymo, immagina un mondo in cui sensori intelligenti non solo aiutano a evitare incidenti e migliorano la sicurezza dei guidatori, ma offrono l’opportunità di usufruire della mobilità anche a chi non guida. Krafcik afferma: “La sicurezza e l’accessibilità sono le nostre motivazioni principali. Raggiungere la quota di ‘zero incidenti mortali’ è un lungo cammino, ma questo è l’obiettivo. In termini di accessibilità, 30 milioni di americani hanno l’età per la patente di guida ma non sono in grado di guidare, a causa di una disabilità o infermità particolare. Provate a immaginare i vantaggi che un servizio di taxi autonomo potrebbe offrirgli”. Con risposte all’avanguardia su alcune delle domande più impellenti riguardo al futuro della mobilità, Jaguar e Waymo puntano a trasformare il modo in cui ci muoviamo. E come primo veicolo completamente elettrico del parco macchine Waymo, I-PACE potrebbe diventare un’icona di questa rivoluzione della mobilità. COSTRUITA PER IL FUTURO Come veicolo elettrico di fascia alta, spazioso e al tempo stesso compatto, realizzato da una casa automobilistica innovativa, nuova I-PACE Jaguar offre la piattaforma perfetta per gli ambiziosi piani di Waymo di lanciare il primo servizio ride hailing al mondo senza conducente umano al volante. I-PACE sarà il primo veicolo elettrico a batteria nella flotta Waymo. Jaguar adatterà la vettura a livello di produzione per permettere di integrare la tecnologia di guida autonoma di Waymo. Nel servizio taxi, che sarà messo a disposizione del pubblico americano a partire dal 2020, verranno integrati fino a 20.000 I-PACE Waymo autonome. THE JAGUAR 53

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

Creatività e innovazione sono il cuore di tutto ciò che facciamo in Jaguar e questo nuovo numero è ricco di storie di persone, provenienti da tutto il mondo, che sono fonte d’ispirazione: designer, inventori e liberi pensatori. Inoltre, non manca l’azione motoristica. Goditi il suono del silenzio con l'I-PACE che esplora la Finlandia, rivivi la gloria della leggendaria XJ220, scopri l'eleganza senza tempo della XJ del 1978 e molto altro.

ARCHIVIO

THE JAGUAR #06
THE JAGUAR #05
THE JAGUAR #04
THE JAGUAR #03
THE JAGUAR #02
THE JAGUAR #01

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.