Views
1 year ago

THE JAGUAR #05

  • Text
  • Jaguar
  • Vettura
  • Essere
  • Strada
  • Guida
  • Fatto
  • Anni
  • Mondo
  • Gare
  • Motore
Scopri un lato diverso di Eva Green | Il tuo prossimo taxi sarà una Jaguar I-PACE a guida autonoma? | Come si batte il record al Nürburgring Nordschleife | La prima serie al mondo di corse internazionali per auto elettriche in produzione | L’ultima special edition XE e XF: la 300 SPORT vista da vicino

BRENDAN WALKER

BRENDAN WALKER PROGETTISTA DI MONTAGNE RUSSE Sapevate che esiste un gene amante del brivido?”, chiede Brendan Walker, spiegando che è più probabile che persone con un certo ricettore di dopamina siano amanti delle emozioni forti. “Ho fatto analizzare il mio DNA qualche tempo fa e io ce l’ho, il che non mi ha sorpreso”. Walker, che si è autoproclamato “ingegnere del brivido”, ha contribuito a creare alcune delle più note montagne russe e giostre di luna park del Regno Unito, come Wicker Man e Thirteen presso Alton Towers. La sua attività di Aerial Design è specializzata in “esperienze emotive personalizzate” e gli permette di perseguire la sua passione: esplorare il fenomeno delle emozioni da brivido. Walker commenta: “È profondamente soggettivo, ovviamente, ma una sensazione da brivido combina sia il piacere, collegato alla dopamina, sia l’eccitazione, associata all’adrenalina. Per suscitare tutto ciò, è necessario che entrambe aumentino insieme rapidamente ed energicamente. La paura può rendere l’esperienza ancora più estrema”. Per chi va sulle montagne russe, l’esperienza emotiva inizia non appena si viene a sapere della loro esistenza, guardando magari una pubblicità in televisione. È importante l’intero viaggio, dall’acquisto del biglietto al rimanere in fila. Secondo Walker l’emozione maggiore in realtà è il momento in cui si indossa l’imbracatura, quando si sa che non si può più tornare indietro. Lo sa bene perché ha monitorato e analizzato le emozioni e i cambiamenti psicologici di migliaia di persone che vanno al luna park allo scopo di quantificare il brivido. Lo specialista inglese ha addirittura perfezionato il tutto con una propria formula, il “Walker Thrill Factor”, che utilizza per misurare e valutare un’esperienza da brivido registrando le reazioni di una persona, tra cui il battito cardiaco e la mimica facciale. “È il mio lato scientifico, da nerd”, ridacchia da dietro i suoi occhialoni nel suo studio nella zona est di Londra. Walker ha studiato ingegneria e lavorato per diversi anni nella Società Aerospaziale Britannica, prima di venire alla conclusione che le tempistiche della produzione di aeromobili erano troppo lunghe per i suoi gusti. Lasciò questo lavoro e si iscrisse alla facoltà d’arte, prima di studiare design industriale. “Ho sempre amato fare esperimenti. Iniziai a realizzare sculture meccaniche durante i miei laboratori. Fu affascinante vedere le reazioni del pubblico mentre osservavano le proprie emozioni. Iniziai a esplorarne la psicologia e questo portò a una serie di installazioni pubbliche per il Museo della Scienza di Londra, la scintilla che plasmò il mio lavoro di ingegnere del brivido”. Quando offre la sua consulenza per parchi di divertimento, Walker utilizza le sue ricerche per aiutare i progettisti a pianificare fattori come la velocità, la forza di gravità e i cambiamenti di accelerazione o “strattoni”. Calcola la caduta verticale di una corsa, nel buio, per creare la sensazione del brivido: 0,7 secondi o 2,4 metri. Tuttavia pensa che una corsa non debba essere solo una scarica di pura adrenalina. “Una montagna russa è come un film o un brano musicale. Quando bisogna modificare il ritmo? E quando allentare la tensione? Alfred Hitchcock fu un vero maestro in questo, dando allo spettatore un breve spazio catartico prima di portarlo in luoghi più oscuri”. Il suo più recente progetto combina la realtà virtuale con un’altalena da parco giochi di vecchio stampo. Walker dice che può far credere alle persone di rimbalzare sui tetti o di ondeggiare come una medusa. “Sto sviluppando metodi per sfruttare le forze fisiche che le persone sentono, facendogli credere di provenire da altri luoghi. La realtà virtuale mi permette di essere veramente innovativo e questo probabilmente sarà il futuro delle corse da brivido, al di là delle montagne russe”. 60 THE JAGUAR

INNOVAZIONE “ UNA MONTAGNA RUSSA È COME UN FILM O UN BRANO MUSICALE: QUANDO BISOGNA MODIFICARE IL RITMO? E QUANDO ALLENTARE LA TENSIONE?” THE JAGUAR 61

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

Creatività e innovazione sono il cuore di tutto ciò che facciamo in Jaguar e questo nuovo numero è ricco di storie di persone, provenienti da tutto il mondo, che sono fonte d’ispirazione: designer, inventori e liberi pensatori. Inoltre, non manca l’azione motoristica. Goditi il suono del silenzio con l'I-PACE che esplora la Finlandia, rivivi la gloria della leggendaria XJ220, scopri l'eleganza senza tempo della XJ del 1978 e molto altro.

ARCHIVIO

THE JAGUAR #06
THE JAGUAR #05
THE JAGUAR #04
THE JAGUAR #03
THE JAGUAR #02
THE JAGUAR #01

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.