Views
1 year ago

THE JAGUAR #05

  • Text
  • Jaguar
  • Vettura
  • Essere
  • Strada
  • Guida
  • Fatto
  • Anni
  • Mondo
  • Gare
  • Motore
Scopri un lato diverso di Eva Green | Il tuo prossimo taxi sarà una Jaguar I-PACE a guida autonoma? | Come si batte il record al Nürburgring Nordschleife | La prima serie al mondo di corse internazionali per auto elettriche in produzione | L’ultima special edition XE e XF: la 300 SPORT vista da vicino

“LA CREAZIONE DI

“LA CREAZIONE DI IMMAGINI ATTRAVERSO LE SCINTILLE È UN MODO PER VEDERE AL DI LÀ DELLA NORMALE SUPERFICIE ESTERNA DELLE COSE E PER SCAVARE A FONDO” 76 THE JAGUAR

DESIGN IMMAGINI: SEAN O’CONNELL; RITRATTO: KEZIA LITTLEMORE attraverso le scintille. “Stavo cercando correnti secondarie e connettori comuni, il modo in cui la corrente si muove tra i confini, gli oggetti, e all’interno della struttura delle cose”. Pertanto, le immagini delle scintille per O’Connell sono un mezzo “per vedere al di là della normale superficie esterna delle cose mostrata dalla fotografia e per scavare a fondo nella struttura della materia. È una prospettiva energetica sul mondo”. Quindi, mentre ogni anello appare inizialmente come un semplice prodotto della sua forma (si pensi ad acciaio inossidabile, nitruro di silicio, cannula in cromo o titanio), visto più da vicino il lavoro rivela elementi cinetici affascinanti, come mostrano le fotografie. O’Connell spiega: “Le immagini delle scintille mi hanno permesso di vedere la struttura cristallina dell’acciaio folgorante visualizzato negli schemi di scarica elettrica o, grazie al persistente arco di scintille lungo la falla, di trovare piccole imperfezioni e fratture nel materiale, troppo minute per essere identificate con una lente di ingrandimento”. La tecnica delle immagini attraverso le scintille è vecchia quanto la fotografia stessa ma O’Connell ne ha ampliato le possibilità. Racconta di immagini create collocando la pellicola sopra una spessa piastra di rame: “L’attrezzatura che uso, messa insieme da un vecchio circuito a bobina Tesla e alcune mie invenzioni, mi permette di esaminare una gamma più ampia di materiali. Il campione viene collocato direttamente Per essere il creatore di alcuni dei gioielli australiani sopra la pellicola e un elettrodo viene connesso in cima. Un contemporanei più innovativi, Sean O’Connell è altro elettrodo è collegato alla piastra di rame, dopodiché sorprendentemente fuori dal mondo: lavora in un vengono convogliati più di 60.000 volt attraverso il campione. container riadattato nella Tasmania rurale, circondato Le scintille si muovono attraverso quest’ultimo prendendo la da 140 ettari di vegetazione idilliaca. “Il movimento e forma della struttura interna e uscendo attraverso la pellicola la crescita nel mondo naturale rivela collegamenti tra materia, forma e movimento nel modo più efficace e affascinante”, spiega O’Connell. Il modo in cui esplora questo rapporto è lampante nella sua serie di gioielli Spark che combina design sofisticato e materiali unici con maestria artigianale tradizionale. Ha poi fotografato la corrente che scorre attraverso i suoi lavori al fine di creare una serie di opere autonome dal nome Material Studies: Spark, un’interessante collezione di fotografie che accompagnano gli anelli Spark. Si tratta di un approccio che O’Connell iniziò a considerare quando stava terminando il suo dottorato al Sydney College of the Arts. “La mia ricerca era focalizzata sul trovare modi per vedere oltre i confini che imponiamo tra persone, culture, oggetti e idee. Ho condotto diversi esperimenti che ho documentato con fotografie, film e audio”, racconta. In uno di questi esperimenti, O’Connell sviluppò una serie di fotografica dopo l’esposizione”. O’Connell si considera un gioielliere che usa la fotografia semplicemente come strumento di espressione. Ciononostante, il suo progetto per il 2019, Matter Reanimated, una collezione di immagini di 100 materiali utilizzati nella vita di tutti i giorni, andrà più a fondo e coinvolgerà l’udito: “Le mostre saranno accompagnate da un video realizzato con centinaia di fermo immagine di scintille, e con un audio creato dalle loro frequenze”.. Pur riconoscendo l’eccezionalità del suo lavoro, O’Connell si identifica anche con i valori creativi che lo legano a un’ampia comunità di artigiani. “Probabilmente non esistono altri gioiellieri che sottopongono i propri lavori alla corrente ad alta tensione per creare immagini, ma esistono una visione e un apprezzamento comune sui materiali che condivido con altri gioiellieri e artigiani in genere”. Questo apprezzamento per le proprietà fondamentali del materiale, associato al suo desiderio di oscillatori sonori ad alta tensione che Sean O’Connell, artigiano e artista australiano, si innovazione, è in fin dei conti ciò che specializzò in design di oggetti e lavorazione di oro e rappresentò l’inizio del suo tipico argento prima che i suoi esperimenti di dottorato lo ha portato il lavoro di O’Connell in un processo di formazione di immagini portassero a esplorare la raffinata arte dell’elettricità regno tutto suo. THE JAGUAR 77

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

Creatività e innovazione sono il cuore di tutto ciò che facciamo in Jaguar e questo nuovo numero è ricco di storie di persone, provenienti da tutto il mondo, che sono fonte d’ispirazione: designer, inventori e liberi pensatori. Inoltre, non manca l’azione motoristica. Goditi il suono del silenzio con l'I-PACE che esplora la Finlandia, rivivi la gloria della leggendaria XJ220, scopri l'eleganza senza tempo della XJ del 1978 e molto altro.

ARCHIVIO

THE JAGUAR #06
THE JAGUAR #05
THE JAGUAR #04
THE JAGUAR #03
THE JAGUAR #02
THE JAGUAR #01

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.