Jaguar Magazine #08

  • Ahmed
  • Mestre
  • Nuova
  • Sempre
  • Vita
  • Ogni
  • Essere
  • Galway
  • Proprio
  • Capoeira
  • Jaguar
In questo numero scopriremo i maestri brasiliani padri della suggestiva arte della capoeira e gli artisti irlandesi che mescolano tradizioni folcloristiche e nuove culture. Seguiremo inoltre il filo rosso che lega la carta da parati di epoca vittoriana all'iPhone. Per finire, il poliedrico attore e interprete Riz Ahmed ci racconterà perché ha deciso di svelare al mondo la sua vera identità.

Denaro Ma vale anche la

Denaro Ma vale anche la pena considerare le scarpe da ginnastica di seconda mano (specie se si tratta di un "usato mai usato"). Prendiamo Yeezy, l'azienda fondata dalla superstar del rap Kanye West. Le scarpe sono prodotte in tiratura limitata (con lotti da meno di 40.000 esemplari), il che accresce istantaneamente il valore di quelle di seconda mano (sempre se non siano mai state indossate). Il blog Sole Collector stima che il valore di molte Yeezy superi di oltre cinque volte il prezzo di acquisto: le Nike Air Yeezy 2 Red October di Kanye, in vendita a 250 dollari nel 2014, ora valgono oltre 5.000 dollari, mentre le Nike Air Yeezy 1 Black Glow del 2008 (un prototipo) sono state vendute per 250.000 dollari su Rare Pair New York. E anche Yeezy sta investendo nella sostenibilità. La sede del brand è situata presso un ranch di 1.600 ettari a Cody, nel Wyoming, da cui si conducono esperimenti sulle colture idroponiche che consentiranno di ridurre notevolmente la quantità di acqua utilizzata per la coltivazione del cotone. Il cotone è infatti uno dei materiali meno ecosostenibili: per produrne un chilo, sono necessari 10.000 litri di acqua. Gli investitori più giovani e intraprendenti, che una volta puntavano su vino, orologi e whisky, oggi preferiscono oggetti di seconda mano che vedono come una scelta più etica. Secondo I mobili della collezione Ergo di Natuzzi sono un esempio di eleganza, comfort e sostenibilità la longevità dell'opera. I dipinti a olio sono creati per durare nel tempo, mentre alcune opere concettuali, come lo squalo tigre in The Physical Impossibility of Death in the Mind of Someone Living di Hirst, mostrano già i segni di deterioramento. Hermanns stesso dubita che molte delle opere d'arte contemporanea riusciranno a durare nel tempo. Un altro fattore che gli investitori sensibili alle tematiche ambientali dovranno considerare quando acquistano oggetti di seconda mano all'asta riguarda le modalità di impiego del loro denaro. Nel 2019, Christie's New York ha venduto "The David Gilmour Guitar Collection", la collezione di chitarre più grande e completa mai messa all'asta. Le 126 chitarre del frontman dei Pink Floyd hanno fruttato 21,5 milioni di dollari e tutti i proventi sono stati devoluti a ClientEarth, il rivoluzionario ente di beneficenza impegnato sul fronte del diritto ambientale. "SIAMO ALLE PORTE DI UNA NUOVA RIVOLUZIONE DEL SETTORE DEI CONSUMI" Richard Curtis Karl Hermanns, Global Managing Director del Classic Art Group presso la casa d'aste Christie's: "I millennial stanno rapidamente diventando i nostri principali clienti, e a loro la sostenibilità sta molto più a cuore. Abbiamo constatato un grande interesse per gli oggetti di seconda mano". Secondo Hermanns, questo trend si riscontra soprattutto nelle arti decorative come mobili d'antiquariato, sculture e porcellane. "Negli scorsi decenni, i mobili e i dipinti antichi sembravano passati di moda, ma ora i clienti li vedono come un investimento interessante, specie se paragonati all'arte e al design contemporaneo. Questi oggetti hanno il vantaggio di essere stati tramandati per centinaia di anni, senza dunque consumare le già limitate risorse del nostro pianeta. Senza contare che si sta acquistando un oggetto con più carattere, con una personalità costruita nei secoli". Quindi, anche se le opere di artisti britannici contemporanei come i Chapman Brothers o Damien Hirst possono sembrare un buon investimento, bisogna tenere presente che il loro valore di mercato è già ai massimi livelli. E poi bisogna anche considerare Ma anche se il prezzo di quasi 4 milioni di dollari pagato per la leggendaria Black Stratocaster di The Dark Side of the Moon può sembrare eccessivo, una chitarra di seconda mano è comunque un ottimo investimento etico. Dopotutto, proprio come nel caso delle arti decorative, si evita di mettere in moto un processo di produzione avido di risorse con l'acquisto di un pezzo stupendo che già esiste. Come dice Lou Carlozo di MoneyUnder30.com: "Nessuna azione o obbligazione vale quanto un investimento che puoi collegare a un amplificatore Marshall sparato a tutto volume". Ma gli amanti delle chitarre devono anche fare i conti con un mercato estremamente volatile. Prendiamo una Gibson Les Paul Gold Top del 1956, il cui prezzo originale si aggira sui 400 dollari. Nel 2002 potevi comprarne una a 5.500 $ ma, dopo soli quattro anni, il prezzo è salito a 80.000 $ prima di crollare a 30.000 $ con la crisi finanziaria. Oggi, un esemplare in buone condizioni viene venduto per circa 35.000 $. Il margine di guadagno resta dunque notevole, ma bisogna avere coraggio, armarsi di pazienza e accettare le fluttuazioni del mercato. Come dice Carlozo: "Se va male ci si ritrova con uno scantinato pieno di bellissime chitarre. Ma se il mercato si riprende è possibile conseguire ritorni compresi tra il 30 e il 300 percento". Ma forse il miglior punto di partenza per gli aspiranti investitori etici è la forma di investimento più comune e gettonata di tutte: la pensione. Lo sceneggiatore Richard Curtis, conosciuto per commedie leggere come Notting Hill e Quattro matrimoni e un funerale, di recente ha messo in discussione la sostenibilità dei fondi pensione. Nel 2020 ha lanciato la campagna Make My Money Matter, per spronare la gente a chiedersi come venga investito il loro denaro e a privilegiare fondi più sensibili alle tematiche ambientali. "Siamo alle porte di una nuova rivoluzione del settore dei consumi, in cui le persone acquisiscono una consapevolezza maggiore del potere del loro denaro", spiega Curtis. Jo Corlett, co-fondatrice della campagna, aggiunge: "Vogliamo convincere la gente ad allontanarsi dagli investimenti insostenibili dal punto di vista ecologico, sociale ed economico in favore dei fondi che rispettano gli Obiettivi di sviluppo sostenibile e l'Accordo di Parigi del 2015". Fortunatamente, con gli investimenti etici ci si può anche divertire. J 60 / Jaguar Magazine Jaguar Magazine / 61

 

JAGUAR MAGAZINE

 

Jaguar Magazine celebra la creatività in ogni sua forma: funzionalità esclusive, design raffinati e tecnologie all'avanguardia, per un'esperienza sensoriale unica.

In questo numero scopriremo i maestri brasiliani padri della suggestiva arte della capoeira e gli artisti irlandesi che mescolano tradizioni folcloristiche e nuove culture. Seguiremo inoltre il filo rosso che lega la carta da parati di epoca vittoriana all'iPhone. Per finire, il poliedrico attore e interprete Riz Ahmed ci racconterà perché ha deciso di svelare al mondo la sua vera identità.

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2020

Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.