Views
8 months ago

Jaguar Magazine #08

  • Text
  • Ahmed
  • Mestre
  • Nuova
  • Sempre
  • Vita
  • Ogni
  • Essere
  • Galway
  • Proprio
  • Capoeira
  • Jaguar
In questo numero scopriremo i maestri brasiliani padri della suggestiva arte della capoeira e gli artisti irlandesi che mescolano tradizioni folcloristiche e nuove culture. Seguiremo inoltre il filo rosso che lega la carta da parati di epoca vittoriana all'iPhone. Per finire, il poliedrico attore e interprete Riz Ahmed ci racconterà perché ha deciso di svelare al mondo la sua vera identità.

Trend 70 /

Trend 70 / Jaguar Magazine TUTTO STA NEL NOME Ti sei mai chiesto come vengono scelti i nomi dei prodotti? In questo articolo esploriamo i segreti di questa scienza così importante. Storia Luke Ponsford Illustrazione Ulla Puggaard "Trovare anche una sola parola semplice e naturale diventa sempre più complicato" I nomi dei brand sono ovunque e quelli più riusciti sono persino entrati a far parte del linguaggio comune. Ma come vengono creati? E qual è la formula per il successo? Creare un nome accattivante e funzionale non è facile. Non esiste una formula magica o un metodo consolidato per inventare i nuovi Google, Nike o Starbucks. Creare un nome efficace implica innanzitutto assimilare quante più informazioni possibili sul prodotto o sul brand in questione. L'ispirazione si può trovare ovunque. "Canzoni, letteratura, glossari tematici, storia e astronomia: tutto fa gioco", spiega Margaret Wolfson, fondatrice e Creative Director di River + Wolf, una società di consulenza di brand naming con sede a New York. Ai clienti viene anche chiesto che sensazioni intendono suscitare con il nome: si preferisce un tono formale o informale? Meglio un nome maschile o femminile? Il tono dovrebbe essere evocativo o scientifico? "Molte aziende tecnologiche vogliono nomi scientifici e futuristici, quindi chi si occupa del naming di solito sperimenta con le K e le X. La X trasmette un'immagine avveniristica e matematica", spiega Laurel Sutton, cofondatrice di Catchword, un'agenzia di brand naming di San Francisco. Occorre anche prendere in considerazione i requisiti estetici e i limiti di caratteri. I nomi devono essere memorabili, comprensibili, semplici da pronunciare, non troppo lunghi e graficamente attraenti. Ma naturalmente alcuni lavori sono più immediati di altri. Ad esempio, Laurel ha lavorato con una startup del settore software che ci ha tenuto a illustrare la direzione creativa su cui intendeva basarsi: "Ci hanno parlato della loro etica e dell'interesse per lo yoga, una pratica che li ha tenuti con i piedi per terra", spiega. "Volevano che l'azienda rispecchiasse questi valori". Catchword pensò quindi al nome Asana, un termine che in sanscrito significa "posizione yoga". "Il nome funzionava su vari livelli", commenta Laurel. "In primo luogo, è una parola bellissima. È femminile, scorre senza fatica ed è priva di lettere discendenti o ascendenti (come la D o la P) che ne comprometterebbero l'estetica dal punto di vista grafico. In secondo luogo, racconta una storia. Lo yoga si fonda sulla concentrazione per prepararsi alla prossima mossa, e sono proprio questi i principi alla base dei software Asana. Il nome si prestava benissimo a rappresentare il prodotto". Ma trovare il nome perfetto è solo la prima tappa di un viaggio molto più complesso, in cui la ricerca di possibili conflitti con marchi già depositati è una parte onerosa del lavoro. "Negli ultimi anni, visto l'aumento vertiginoso del numero di aziende, è diventato estremamente complicato trovare anche una sola parola che scongiuri il rischio di incorrere in future controversie", spiega Margaret Wolfson. Anche nel settore automobilistico il naming presenta sfide analoghe, come sottolinea David Browne, Product Marketing Director e capo del Naming Committee di Jaguar. "L'enorme quantità di marchi registrati che esistono al giorno d'oggi rende questa attività infinitamente complessa", spiega. "E bisogna anche tenere conto delle differenze linguistiche e culturali, perché i nomi devono funzionare in tutti i paesi del mondo". I trend di settore si evolvono con i tempi. "In passato, le aziende di automobili, profumi o gioielli (solo per citare qualche esempio) prendevano il nome dal loro fondatore", dice Laurel. "Ma ultimamente questa tendenza ha subito una svolta interessante. Penso in particolare ai nuovi servizi finanziari basati su app che usano nomi propri come Dave, Marcus o Frank. Questi brand si rivolgono soprattutto ai millennial che non hanno particolare affinità con le grandi multinazionali e che, al contrario, le guardano con diffidenza. I giovani cercano start up più piccole di cui sentono di potersi fidare". Browne però non ha solo il compito di adattare i nomi ai gusti contemporanei. "Jaguar vanta una tradizione solida e consolidata", dice. "Le persone che scelgono di comprare i nostri veicoli sono motivate da ragioni storiche e affettive. Ecco perché ci siamo ispirati alla storia del nostro brand per ricercare il nome della nostra gamma di SUV. Lo slogan degli anni '60 "Grace, Space, Pace" (grazia, spazio, velocità) è ancora valido per le Jaguar di oggi, SUV inclusi". Infatti, E-PACE, F-PACE e I-PACE sono nomi che si adattano perfettamente al prodotto che rappresentano. Ma bisogna anche precisare che un nome efficace non è che la ciliegina sulla torta. "Un nome azzeccato può valorizzare un prodotto o un'azienda di qualità, ma non può salvare un progetto fallimentare", dice Wolfson. "Ed è vero anche il contrario: un nome sbagliato non decreta necessariamente il fiasco di un prodotto o un'azienda, ammesso che le basi sono solide. Ma se il prodotto è forte e il nome è azzeccato, il successo è praticamente garantito." J Jaguar Magazine / 71

 

JAGUAR MAGAZINE

 

Jaguar Magazine celebra la creatività in ogni sua forma: funzionalità esclusive, design raffinati e tecnologie all'avanguardia, per un'esperienza sensoriale unica.

In questo numero scopriremo i maestri brasiliani padri della suggestiva arte della capoeira e gli artisti irlandesi che mescolano tradizioni folcloristiche e nuove culture. Seguiremo inoltre il filo rosso che lega la carta da parati di epoca vittoriana all'iPhone. Per finire, il poliedrico attore e interprete Riz Ahmed ci racconterà perché ha deciso di svelare al mondo la sua vera identità.

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2020

Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.