Views
1 year ago

Luglio 2017

  • Text
  • Jaguar
  • Anni
  • Gara
  • Piloti
  • Essere
  • Guida
  • Nuova
  • Mondo
  • Vettura
  • Grande
In questo numero introduciamo uno dei nuovi arrivati in casa Jaguar con il lancio di E-PACE. Romain Grosjean, pilota di F1, rivela la sua passione per Jaguar mentre il team Panasonic Jaguar Racing fa luce sui preparativi alle gare. Ci cimentiamo inoltre con il velocissimo sport delle corse di droni e trascorriamo una giornata memorabile con XF Sportbrake.

Il Club Jaguar PER

Il Club Jaguar PER VELOCI DISTINTI PILOTI SYBIL LUPP Può essere che Sybil Lupp, leggenda neozelandese, non compaia nella maggior parte degli elenchi ufficiali dei piloti iconici, ma la sua carriera è stata fonte di ispirazione per le donne pilota di più generazioni e il suo impatto sul mondo delle corse è memorabile TESTI: Paul Entwistle ILLUSTRAZIONE: Anna Parini Fu in una piccola fattoria di pecore sull’Isola del Nord in Nuova Zelanda che Sybil Audrey Marie Wellesley-Colley, classe 1916, crebbe come tanti altri. Ma sin dalla sua infanzia lei, che sarebbe diventata la prima donna neozelandese alla guida di automobili da corsa, era diversa. Visse secondo le sue regole, non le interessavano molto le bambole e le casette giocattolo e pare che al suo quarto compleanno scaraventò per terra un set per il tè perché non aveva ruote e ingranaggi. All’età di 11 anni scorrazzava all’interno della fattoria della famiglia con la macchina di suo padre, preparandosi a scuotere la stucchevole società che imperava in Nuova Zelanda nell’anteguerra: era, senza ombra di dubbio, un’appassionata di motori. Con le sue forze concluse un corso di manutenzione di macchine a distanza e si mise a vendere autovetture. Era una ragazza che lavorava in un settore dominato da uomini, in una società dominata da uomini; ammise che il suo lavoro era duro e che avrebbe gettato la spugna se non fosse stato per il fatto che ne andava “dannatamente fiera”. Così perseverò e riuscì nel suo intento. Fu rapidamente in grado di aprire la sua attività di riparazione e vendita di Jaguar, un primo passo che sarebbe sfociato in una storia d’amore con il giaguaro saltatore durata tutta una vita. Lei stessa fu proprietaria di 15 Jaguar, tra cui una stupefacente E-Type V12 dipinta d’oro (che si abbinava con il suo abito da sera), una dinamica XJS rossa e una XK120 bianca che sarebbe divenuta la sua auto di rappresentanza. Le macchine furono il primo vero amore di Sybil, tallonato al secondo posto da Jack Lupp, appassionato meccanico di auto da corsa. Lavoravano insieme presso il rivenditore di macchine quando la spiritosa e affascinante bionda dagli occhi sorprendentemente grigi catturò la sua attenzione. Si sposarono nel 1939 quando le prime agitazioni dovute alla guerra raggiunsero le coste della Nuova Zelanda. Sybil visse il periodo bellico in modo “tranquillo” in qualità di pilota nelle forze aeree femminili di supporto neozelandesi, ma nel 1945 fu colpita da una tragedia quando Jack morì di infarto. Due anni più tardi si innamorò del fratello di Jack, Percy, un altro patito di motori; i due si sposarono e fondarono l’Otago Sports Car Club. E non sarebbe potuto andare diversamente: Sybil vinse la gara inaugurale del club e ciò diventò un’abitudine. Iniziò a collezionare un trofeo dopo l’altro, sconfiggendo senza mezzi termini i suoi rivali uomini, mentre indossava le tute da corsa sopra il vestito. Sybil visse la sua vita in corsia di sorpasso. Nel 1961 arrivò al capolinea il suo secondo matrimonio, ma la concessionaria Jaguar fondata da lei e da un ex-ingegnere Jaguar, Lionel Archer, andava a gonfie vele. Nel 1969 finalmente Lionel le chiese di sposarlo davanti al cofano di una Jaguar e Sybil convolò a nozze per la terza ed ultima volta. L’età non fu in grado di rallentare la velocità e lo stile di vita di Sybil che si adeguava alle circostanze. A 74 anni fece uno strappo alla regola a causa dell’età avanzata: comprò una XJS rossa con cambio automatico e servosterzo. Nel 1994 Sybil si spense all’età di 78 anni e il giorno del suo funerale fu accompagnata per l’ultimo saluto da un corteo di vetture di un club automobilistico. Fu in grado di combinare stile, eloquenza, eleganza e puro talento per le corse automobilistiche; con ciò ha ispirato piloti donne per molte generazioni, dimostrando che per avere successo in un mondo di uomini non è necessario essere più maschili di chiunque altro. È necessario solamente avere la permanente fissazione di essere piloti e la passione per i motori. 78 THE JAGUAR

CASTROL EDGE PROFESSIONAL EXCLUSIVELY RECOMMENDED BY JAGUAR. TITANIUM STRONG FOR MAXIMUM PERFORMANCE. CO-ENGINEERED TO MEET THE NEEDS OF JAGUAR. Boosted with TITANIUM FST , Castrol EDGE Professional is our strongest and most advanced range of engine oils yet. Its TITANIUM FST doubles its film strength, preventing oil film breakdown and reducing friction. This gives you the confidence to be in perfect sync with your car and push the boundaries of performance. That’s why Castrol EDGE Professional is recommended by Jaguar. www.castrol.com

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

Con un'intervista esclusiva a Eva Green, attrice fuori dal comune e star della campagna Jaguar, questo numero è un concentrato di spirito Jaguar. Potrai ammirare Jaguar XE 300 SPORT e XE SV Project 8 scatenarsi sui pendii vulcanici della Sicilia. E poi potrai andare dietro le quinte di due record mondiali, vedere il debutto stagionale del campionato Jaguar I-PACE eTROPHY, imparare i segreti del brivido da tre esperti del settore e molto di più.

ARCHIVIO

DICEMBRE 2018
Ottobre 2018
Novembre 2017
Luglio 2017
Dicembre 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.