Views
11 months ago

THE JAGUAR #06

Spesso provocatorio, sempre creativo: incontra il grafico Stefan Sagmeister | Gli scultori britannici del legno donano una nuova dimensione ad un’arte secolare | Lasciati deliziare dalle prelibatezze stellate Michelin di Paul Pairet a Shanghai | Scopri in che modo Iris van Herpen sta ridefinendo la tecnologia della moda | Fai un viaggio nel tempo a Seoul, una città proiettata nel futuro

Sinistra: Minchan Kim

Sinistra: Minchan Kim guarda il mondo attraverso il suo visore da gara per droni. A destra: la domanda di KPop è così alta che alcuni concerti ora vengono realizzati con ologrammi delle pop star Il giorno successivo, in un campo a nord-ovest della città, mi aspetta un altro tipo di dissonanza cognitiva. Anche Minchan Kim indossa un visore, ma sta guardando il mondo sfrecciare via. Pilota di droni più bravo della Corea del Sud, Kim li fa volare da 11 anni, affinando una tecnica che lo ha portato in tutto il mondo e ritorno per partecipare a gare internazionali. "Sono al massimo livello da tre anni," spiega, con alcuni dei suoi 15 droni inanimati a terra. É il suo mondo, lontano dalla città dove è quasi impossibile ottenere permessi per volare. I droni da gara di Kim non hanno nulla a che fare con i tipi relativamente lenti usati per la fotografia, ma non sono neanche ingombranti come i controversi modelli per uso militare. Somigliano più a grandi, colibrì frenetici. Quando Minchan si siede e indossa il visore, uno spicca il volo, sfrecciando via così in fretta che riesco a malapena a individuarlo a occhio nudo. Ovviamente non lo guida a vista, ma con un visore attraverso cui può vedere chiaramente il percorso del drone. Alcuni dei video che ha registrato sono su YouTube: è una prospettiva sorprendente, una panoramica su un mondo surreale. "Il passo successivo è migliorare la qualità dell'immagine", spiega, dopo la dimostrazione mozzafiato. " IL PILOTA DI DRONI AL MASSIMO LIVELLO, MINCHAN, HA APPENA 15 ANNI" "Il 5G contribuirà a migliorare la connessione, co le immagini in HD." Nonostante la sua fenomenale abilità, non può partecipare a tutte le gare, e non perché ne sia bandito, ma perché Minchan ha solo 15 anni. Ammette che manovrare un drone a circa 70 km/h attraverso intricati percorsi a ostacoli è più facile che barcamenarsi tra le incombenze della scuola. "Posso dedicarmi ai droni solo il fine settimana, ma mi alleno sette ore al giorno", dice. "A parte questo, non mi interessano altri giochi, mi limito a praticare sul simulatore del PC". Pilota competitivo o meno, i droni sono tanto nel futuro di Minchan, quanto in quello di Seoul. Ma, se vogliamo paragonare la capitale sudcoreana a una in un film di fantascienza, è più simile a Blade Runner che a Star Trek: è avanzata, senza essere proprio “tirata a lucido”. È una città rumorosa e vibrante, in cui l'odore del cibo si mescola a mille altri odori e le auto tradizionali sono ancora diffuse. Sebbene ci si possa imbattere in uomini d'affari su scooter elettrici intenti a una videochiamata, non è raro che una vasca piena di polipi vivi in attesa essere cucinati gli faccia da sfondo. Seul sarà pure una meraviglia futuristica, ma resta comunque deliziosamente umana. 66 THE JAGUAR

L’ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA FOTOGRAFIA: SUNGYUL KI Vuoi trascorrere una giornata lontano dalle luci abbaglianti? Ad appena un paio d'ore d’auto puoi immergerti in un mondo diverso, fatto di montagne, spiagge, templi e villaggi. Le montagne Bukhansan sono popolari tra gli escursionisti, per il panorama sul parco di Bukhansan e Seoul in lontananza. La città costiera di Busan attira i visitatori per i suoi templi in cima alla scogliera affacciati sul mare, chilometri di spiagge di sabbia e mercati alimentari tipici. La Pocheon Art Valley è un'ex cava dove imponenti pareti rocciose ora fanno da cornice a mostre d'arte e murales di artisti locali. Per deliziarti il palato con leccornie gourmet, vai nella "Città del gusto": Jeonju, rinomata per l’arte culinaria e patrimonio dell'UNESCO, è una perla nascosta. Oppure, puoi optare per il villaggio di pescatori di Sokcho, con il pittoresco lungomare zeppo di ristoranti preparano delizie di pesce. Il tradizionale, anche se un pò turistico, Folk Village a Yongin è un museo vivente che ritrae la vita nella Corea storica. Daecheon Beach, si estende su oltre 3 km e ospita l’annuale Mud Festival di Boryeong. Per escursioni, campeggio e sport acquatici, oltre ad alcuni hotel eccentrici (tipo una bottiglia di soju gigante) c’è Chuncheon. A Paju, il punto più a nord del paese, c’è la zona smilitarizzata (DMZ), il confine più fortificato al mondo e, per ironia, la principale attrazione della Corea del Sud. Quindi mettiti al volante ed esplora i meandri di questo affascinante paese. THE JAGUAR 67

 

JAGUAR

THE JAGUAR

 

La rivista The Jaguar celebra l’arte della performance con articoli esclusivi che stimolano i sensi, dalla guida dinamica al seducente design fino alla tecnologia d’avanguardia.

Creatività e innovazione sono il cuore di tutto ciò che facciamo in Jaguar e questo nuovo numero è ricco di storie di persone, provenienti da tutto il mondo, che sono fonte d’ispirazione: designer, inventori e liberi pensatori. Inoltre, non manca l’azione motoristica. Goditi il suono del silenzio con l'I-PACE che esplora la Finlandia, rivivi la gloria della leggendaria XJ220, scopri l'eleganza senza tempo della XJ del 1978 e molto altro.

ARCHIVIO

THE JAGUAR #06
THE JAGUAR #05
THE JAGUAR #04
THE JAGUAR #03
THE JAGUAR #02
THE JAGUAR #01

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016 Registered Office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF Registered in England No: 1672070


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test uffi ciali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.